Come riparare un wc che perde?

Non c’è cosa peggiore di avere il wc di casa che perde. Per questo motivo diventa fondamentale chiamare subito il pronto intervento idraulico per riparare il wc che perde così da evitare di allagare tutta la casa!

Una perdita d’acqua va subito aggiustata. Lo sanno bene e soprattutto le persone che abitano in condominio. Per scongiurare infiltrazioni che potrebbero danneggiare i muri del vicino del piano di sotto, ed evitare costose riparazioni, è necessario rivolgersi tempestivamente a un idraulico professionista!

Cause comuni delle perdite d’acqua nel wc

Le cause della perdita d’acqua nel wc possono essere molteplici:

  • giunto di collegamento della tazza allo scarico
  • tubo di scarico ostruito da un corpo estraneo
  • guarnizioni deteriorate o flangia deteriorata
  • vaso rotto
  • cassetta di scarico del wc che perde

Riparare un wc che perde: sicuro di poter fare da solo?

Se vuoi provare ad intervenire da solo, la prima cosa che devi fare è indossare un paio di scarpe antinfortunistiche e togliere il water dal pavimento, avendo cura di indossare anche gli appositi guanti. Devi sapere che il vaso del wc è fissato al pavimento dalle viti che si trovano ai lati.

Prima di procedere devi chiudere la fornitura dell’acqua mediante l’apposita valvola e devi svuotare la cassetta del wc tirando lo sciacquone. L’acqua presente sul fondo della tazza va rimossa inserendo all’interno del vaso degli stracci, in modo da assorbirla.

Munito di chiave giusta, devi svitare i bulloni. Per facilitare il lavoro devi togliere la tavoletta del wc che può essere fastidiosa ed ingombrante. Tolti i tasselli, puoi staccare il water dal pavimento.

Se c’è del silicone, devi procurarti un taglierino e rimuoverlo. Se il vaso fa parte di un vecchio impianto idraulico, non troverai silicone, ma forse cemento.  In questo caso l’operazione si complica, perché ti servirà lo scalpello che verrà posto tra la base del wc e il pavimento. Utilizzando alcuni colpi di martello dovrai eliminare definitivamente il materiale fissativo. Ma se arrivato a questo punto capisci di avere delle difficoltà, sarà meglio lasciar fare all’idraulico!

Se vuoi intervenire da solo, devi agire con molta cautela e cura, per non rischiare di rompere il sanitario. Se invece sei arrivato a questo punto, allora devi tirare in avanti la tazza e scollegarla dallo scarico a muro esistente. Quando la tazza si solleva dal pavimento, devi spingerla in avanti e sfilarla dal tubo di scarico.

Cosa fare se la perdita d’acqua dipende dalla guarnizione

Se la perdita d’acqua dipende dalla guarnizione, devi rimuovere il vaso dal pavimento e togliere la cera depositata sulla guarnizione con la spatola. Con il cacciavite rimuovi le viti che servono per il fissaggio. Dovrai anche fare attenzione alle esalazioni della fogna che risalgono in superficie. È consigliabile otturare l’apertura con alcuni stracci.

Cosa fare quando la guarnizione water pavimento è deteriorata

Se la guarnizione è deteriorata, ne devi acquistare una nuova. Per evitare di sbagliare misura e modello, puoi portare con te la vecchia; diversamente puoi sempre misurare il diametro del condotto della fognatura.

Sulla guarnizione trovi anche un anello di cera che deve essere applicato nella parte bassa del vaso. A questo punto, ti serviranno anche dei nuovi bulloni, per risistemare nuovamente il vaso.

Tubo di scarico ostruito: che fare?

Il tubo di scarico ostruito può essere causato da molti fattori, ad esempio un corpo estraneo che ostruisce il passaggio dell’acqua. Per capire meglio di cosa si tratta, bisogna capire da dove fuoriesce l’acqua. Se scaricando, l’acqua sale nella tazza fuoriuscendo da sotto il wc, allora l’ostruzione sarà vicino al sifone.

Se si verifica un otturamento parziale, l’acqua scende molto lentamente, ma se il wc è completamente intasato, l’acqua risale.

Come utilizzare la ventosa per sturare il wc

Il procedimento è semplice, ma non sempre funziona.

Ecco come devi fare: posiziona il cappuccio di gomma della ventosa dentro la curva a U e “pompa” più volte. Se l’intasamento si libera, l’acqua torna a defluire. Puoi provare anche con la spirale stura wc introducendo l’asta nel sifone e contemporaneamente azionando la manopola dell’impugnatura per smuovere l’ostruzione.

Se l’esito non è quello sperato, non fare altri tentativi, ma chiama subito il pronto intervento idraulico.

 

pronto-intervento-idraulico-idroboss-h24

Raccordo danneggiato

La tazza del bagno è collegata ad un raccordo fissato al tubo di scarico e le guarnizioni presenti servono ad impedire che l’acqua fuoriesca dai tubi. Tuttavia, il deterioramento può causare la perdita d’acqua.

Sistemare la parte danneggiata non è difficile. Anche in questo caso bisogna avere cura di sfilare il vaso dallo scarico, prelevare il raccordo e acquistarne uno nuovo. La cosa importante è acquistarlo con la giusta angolatura. Per non avere sorprese, è bene sostituire anche la guarnizione.

Vaso rotto

Se il vaso è rotto si verifica la perdita d’acqua. Puoi chiamare il pronto intervento idraulico ed optare per la sostituzione, oppure andare tu stesso ad acquistarne uno nuovo. I diversi modelli di wc presenti in commercio, però, non si differenziano solo per la forma, e quindi per il design, ma anche per la posizione degli scarichi. Per non sbagliare è bene acquistare un modello simile, oppure chiedi all’idraulico.

La cassetta di scarico del wc perde

Esistono diverse tipologie di cassette ma, qualunque sia il modello, quando si verifica una perdita d’acqua, occorre aprire la cassetta per ispezionare il suo interno. Le cause potrebbero essere il galleggiante logorato o la guarnizione che non tiene l’acqua. Per risolvere il problema bisogna sostituire le parti danneggiate.

Curiosità

Lo sai che basta spendere pochi euro ed acquistare guarnizioni nuove per evitare molte perdite d’acqua del wc? Ovviamente devi conosce il sistema idraulico della tua casa. Prima di iniziare ogni lavoro, l’impianto deve essere svuotato. Per non trovarti in una situazione di emergenza, devi conoscere le posizioni dei rubinetti di arresto, di intercettazione e di scarico.

Pensaci! Te lo dice l’idraulico!

Le ultime dal blog